12/03/18

David Byrne al Late Show di Stephen Colbert: spettacolare

Consideriamo David Byrne un genio,  Talking Heads è stato uno dei gruppi capisaldi della nostra intera vita musicale, come testimoniano le molte pagine a loro dedicate su questo blog. Byrne è tornato e lo scorso venerdì è stato ospite al Late Show di Stephen Colbert, dove oltre a parlare col conduttore del nuovo album American Utopia, a 14 anni dal precedente disco, si è esibito in una spettacolare versione di Everybody’s Coming to My House, il primo singolo estratto dall'album e disponibile in streaming gratuito sul suo sito davidbyrne.com.,  con lo stesso Colbert che si è unito alla coreografia dei musicisti. Molti dei brani sono stati scritti e prodotti insieme a Brian Eno – Byrne ha anche parlato dell’idea di scrivere un musical sul genero-consigliere di Trump Jared Kushner –

Tre date italiane del tour, la prossima estate, il 19 luglio a Ravenna, il 20 luglio a Perugia per Umbria Jazz e il 21 luglio a Trieste. American Utopia  riporta Byrne verso i Talking Heads della seconda parte della loro carriera, per quanto riguarda i suoni. Per i testi, Byrne ha ragione: 
molti di noi non sono molto soddisfatti del mondo che abbiamo realizzato. Ci guardiamo intorno e ci chiediamo: dobbiamo continuare a vivere in questo modo? Non c’è altra via possibile? Queste canzoni hanno molto a che fare con quello sguardo e con quelle domande.