29/01/18

Mille grazie a David Zard

David Zard  (06/01/1943 - 27/01/208) fu il primo che, dopo la triste stagione del caos, della violenza, della tensione ai concerti in Italia, con gli autonomi sempre pronti a sfondare i cancelli in nome dell'autoriduzione, della musica libera e di tutti,  alla fine degli anni Settanta aprì una nuove stagione di grandi live nel nostro paese. Da Frank Zappa ai Rolling Stones, da Madonna a Michael Jackson, dai Genesis a Lou Reed, Cat Stevens, Bob Dylan, Pink Floyd, Duran Duran,  i giovani italiani poterono di nuovo assistere negli stadi a concerti di altissimo livello. Un visionario, sicuramente, e non uno squalo della musica, interessato solo al profitto. Anche io, come dimostrano i ticket qui sotto, ho da dirgli mille grazie, David..