17/09/13

Happy Birthday ai Pirati!



The Pirate Bay, forse il sito di file sharing più frequentato e resistente, fu fondata il 9 agosto del 2003, ma fu lanciato il 15 settembre dello stesso anno. Il gruppo considera ufficiale la seconda data, così il 15 settembre 2013 The Pirate Bay ha compiuto 10 anni. Alla sua nascita, The Pirate Bay fu alimentata con solo quattro server Linux. Da allora, ha combattuto contro molteplici incursioni, problemi legali e di servizio, attacchi DDoS, blocchi ISP, sequestri di dominio, e si ha dovuto spostare in continuazione i suoi server in giro per il mondo. Nel gennaio 2008, i pubblici ministeri svedesi hanno inquisito i quattro fondatori del sito, con accuse di violazione di copyright e di download illegale di materiale protetto dal diritto d'autore. Nel febbraio 2009,è iniziato il processo e in aprile, Peter Sunde, Fredrik Neij, Gottfrid Svartholm e Carl Lundströmwere sono stati giudicati colpevoli dal tribunale, che li ha condannati a un anno di carcere con una multa di 30 milioni di corone svedesi (circa 3,5 milioni dollari l'anno).

Tutti e quattro hanno contestato il verdetto e ricorso in in appello: nel novembre del 2010 la Corte ha ridotto le pene detentive, ma ha aumentato le pene amministrative, e nel febbraio 2012, la Corte Suprema di Svezia ha rifiutato di esaminare il ricorso nel caso. Come risultato, il sito è stato inserito nella lista nera in diversi paesi nel mondo e le autorità hanno cercato inutilmente di bloccare gli ISP per impedire l'accesso agli utenti, che però sono sempre stati in grado di aggirare i blocchi accedendo al sito tramite server proxy.
Ecco il trionfante post sul blog del gruppo:

Ce l'abbiamo fatta. Un decennio di aggressione, repressione e lulz. Davvero non crededevamo di arrivare a questo punto. Non tanto per gli attacchi della polizia, della MAFIA o di politici corrotti. Ma perché abbiamo pensato che saremmo stati troppo vecchi per continuare con queste "stronzate". Ma hey!, il portare avanti questa nave, ci fa sentire giovani. E' così rimarremo giovani fino alla morte..
Grazie di tutto. Non saremmo niente senza di voi..

Per festeggiare il decennale, i pirati di The Pirate Bay, che grazie al grande decennio di condivisione con tutti noi hanno contribuito a cambiare completamente la cultura di massa, hanno organizzato una festa a Stoccolma in grande stile, e hanno lanciato un motore di ricerca interno, chiamato PirateBrowser per aggirare le restrizioni attraverso un sistema basato sul browser Firefox.
"Del gioco al gatto con il topo da parte delle major di Hollywood […] The Pirate Bay è un motore di ricerca e non è responsabile dei risultati delle ricerche”.

I siti torrent hanno infatti un funzionamento diverso dalle altre tecnologie peer-to-peer, come eMule o LimeWire ad esempio, perché forniscono solo keyword per trovare file condivisi da migliaia di computer sparsi in tutto il mondo.
Anche se un pò in ritardo, anche noi facciamo gli auguri a Pirate Bay, con la speranza che questa esperienza di libertà e condivisione, contro le assurde regole del copyright e per la libera circolazione della cultura e delle idee su Internet possa continuare. Appoggiamo senza reticenze la battaglia contro “il tentativo di mettere a tacere una delle voci più importanti in materia di diritti civili e di libertà presenti sulla Rete. È una censura politica, che ogni democratico deve condannare”.

INTERZONE STROKE BLOG

Questo uno dei tanti commenti postati sul sito Pirate Bay:

Buon compleanno TPB, questa è la vita dei pirati. Dio vi benedica, Dio benedica la Svezia, Dio benedica ogni sito di torrent, Dio benedica ogni persona che ha lavorato per programmare torrent e / o siti web di file sharing, Dio benedica tutti i pirati, Dio benedica ogni visitatore e ogni persona che usa i torrent!!

Pirate Bay Italia