19/12/13

Gioventù


"Ah..il bel tempo antico! Giovinezza e mare. Incantesimo e il mare, che può parlarti a bisbigli e ruggirti contro da levarti il respiro.."
Bevve di nuovo
..Voialtri quì  - tutti avete ricavato qualcosa dalla vita: denaro, amore, e, ditemi, non è stato quello il più bel tempo, quando eravamo giovani in mare, eravamo giovani e non avevamo nulla, salvo batoste e a volte l'occasione di provare la propria forza - non è questo che soltanto  tutti rimpiangete?

E tutti l'approvammo: il finanziere, il contabile, il legale, tutti annuimmo attraverso la tavola lustra, che come una placida distesa d'acqua scura rifletteva i nostri visi scavati, grinzosi; i nostri visi segnati dallo sforzo, dalle delusioni,  dal successo, dall'amore; i nostri occhi indeboliti che cercavano tuttora, cercavano sempre, cercavano qualcosa nella vita che mentre s'aspetta  già è passato - trascorso invisibile in un sospiro, in un baleno - insieme alla gioventù, insieme alla forza, insieme al romanzo delle illusioni.. 
J Conrad, Gioventù