03/06/13

Ready to Die e ..Like Clockwork



MUSIC MEGAPOST

READY TO DIE
Iggy Pop sa che il nuovo album degli Stooges, Ready to Die non andrà di certo in classifica. Gli Stooges si sono riformati  nel 2003, dopo che il gruppo era esploso non riuscendo a separare arte e identità personale. Ron Asheton, chitarrista e membro originario scompare per infarto nel 2009.  J. Williamson aveva abbandonato la musica, lavorando alla  Sony. Nel 2010 rientra nella band,  riproponendo i classici Raw Power in giro per il mondo. Dopo 30 anni Williamson ritorna in studio a scrivere con Iggy per Ready to Die, 10 canzoni in soli 34 minuti: un disco Stooges vecchia maniera, buon punk rock pulito, con tutta la band in risalto. Nonostante i problemi di salute, Scott Asheton picchia ancora duro sulla batteria (dal vivo però viene sostituito da Larry Mullins) ben sostenuto al basso da Mike Watt. Un dsco riflessivo e amaro nei testi, intriso di sincerità e disincanto. La title track prende spunto dalla storia di tre anziani che, seduti in un bar, complottano di far saltare in aria gli uffici governativi della città: la cameriera li ascolta, gli porta la colazione e..chiama i federali.
Vecchie rockstar imbalsamate schiavi del loro passato? Ready to Die è un gran bel disco: forse l'unica cosa che hanno prodotto gli anni zero sono una miriade di vecchie band riformate, dagli Stooges ai Deep Purple, dai Led Zeppelin alla E-Street di Springsteen,  i Crazy Horse di N. Young fino agli Smashing Pumpkins di Billy Corgan..Nessuno si aspetta che l'Iguana si invola urlando dal palco "I wanna be your dog", ma ad avercelo un briciolo di energia di questi arzilli (quasi) settantenni!
( [Non] Ascoltare il nuovo degli Strokes, per avere conferma)


Ready to Die
Tracklist:
1. Burn
2. Sex and Money
3. Job
4. Gun
5. Unfriendly World
6. Ready to Die
7. DD’s
8. Dirty Deal
9. Beat That Guy
10. The Departed 



..LIKE CLOCKWORK
C'è un senso allettante di pericolo nel nuovo album QOTSA.  Dalla cover ai suoni di vetri infranti e venti minacciosi.. Josh Homme trova nuova seduzione nelle tenebre. Possiamo subito dire che non è il migliore dei sei album del gruppo: difficile ricreare le atmosfere di Songs for the Deaf, Lullabies to Paralyze,  fino a Era Vulgaris. Joey Castillo se ne è andato, Dean Fertita, polistrumentista e membro di svariati progetti (The Raconteurs, The Dead Weather) entra stabilmente.Ancora dieci canzoni, una miriade di ospiti per ..Like Clockwork: gli amici di sempre Dave Grohl e M. Lanegan, l'ormai perdonato Nick Oliveri, A.Turner degli Artic Monkeys e Trent Reznor dei N.I.N. Cosa centra poi un pianista di musica leggera come Elton John in una band di Desert Rock, resta un mistero..Rock primordiale e divertente, nessun cedimento a canzonette da classifica, mentre
Homme rimane un frontman buffo e diabolico. Splendido il singolo My God is the Sun, come splendido è il video di "I Appear Missing", firmato dall'artista inglese Boneface..

..Like Clockwork
Tracklist:
01. Keep Your Eyes Peeled (05:04)
02. I Sat By The Ocean (03:55)
03. The Vampyre Of Time And Memory (03:34)
04. If I Had A Tail (04:55)
05. My God Is The Sun (03:55)
06. Kalopsia (04:38)
07. Fairweather Friends (03:43)
08. Smooth Sailing (04:51)
09. I Appear Missing (06:00)
10. Like Clockwork (05:24)