15/08/14

Best 10 surf songs

Estate, tempo di sole e di mare. E per molti, mare e sole sono sinonimi di.. surf. I puristi sostengono che la surf music non ha nulla a che fare con la voce: la surf music è strumentale. Per questo considerano i Beach Boys null'altro che la prima boy band della storia! Si attribuisce la nascita di questo genere a uno degli artisti più anomali della musica moderna, Dick Dale, il quale fu uno dei primi a suonare la chitarra con aggressività, energia, potenza, forza...caratteristiche comuni al mondo delle onde giganti e dei surfers che nella zona di Orange County, bassa California, formavano tribù, con un proprio linguaggio ed un proprio modo di fare. Proprio con i Beach Boys il genere cominciò a svanire, ma la sua influenza fu molto forte negli anni '70 e '80, nel sound del punk (Ramones) e della New Wave.

Questa la mia personalissima playlist surf..

THE CHANTAYS: “Pipeline”
Toni perfetti. Pipeline, insieme a Walk don't run dei Ventures e Johnny B Good di Chuck Berry, probabilmente ha ispirato più chitarristi in erba rispetto a qualsiasi altra canzone della storia del rock. Il nome, Chantays descrive la posizione perfetta che un surfista dovrebbe avere quando cavalca un'onda. Basso dominante e chitarra ritmica, per una canzone che è la definizione del surf rock.



THE TRASHMEN: “Surfin’ Bird”
Un brano scherzoso. E l'invenzione del surf-punk. I Trashmen vennero citati in giudizio dai Rivingtons, che avevano scritto due hit, Papa-Oom-Mow-Mow” e“The Bird’s the Word” e accusarono i rivali di aver creato Surfin' Bird unendo parti delle loro due canzoni. Surfin Bird arrivò al n°4 in classifica nonostante si fosse in piena epoca di Beatlemania. Anche se l'immagine di un uccello surf è indelebilmente piantato nei nostri cervelli, il mondo ornitologico deve ancora identificare a quale specie di uccelli appartiene quello dei Trashmen!



LINK WRAY: "Jack The Ripper"
Non è Jack The Ripper' la canzone con cui la maggior parte delle persone ha familiarità con Wray. Questo è solo un grande strumentale con i classici toni del surf, ma a me piace molto.

DICK DALE & The DEL-TONES: "Miserlou"
Se vi siete mai chiesti com'è guidare con un chiodo piantato nella testa, questa melodia ve ne darà un'idea generale. Dick Dale ha iniziato a Newport Beach, California, e i riff di chitarra provenienti dal suo amplificatore Fender riuscirono presto a riempire le onde radio del sud della California, con un nuovo suono frenetico che venne poi etichettato come musica surf. Nota negli ultimi quaranta anni come la "regina dei Surf Guitars," Miserlou è stata recentemente utilizzata nella colonna sonora del capolavoro di Quentin Tarantino, Pulp Fiction. (Leo Fender progettò il famoso doppio amplificatore Fender Showman soprattutto dopo aver visto le performance live di Dick Dale al Rendezvous Ballroom diNewport Beach )



DEAD KENNEDYS - "Holiday in Cambodia"
Il lato più oscuro del surf. I Kennedys sono gli alfieri del punk rock californiano, ma lo stile chitarristico di East Bay Ray è estremamente surfy . Holyday in Cambodia mi riporta direttamente a Apocalypse Now, e la scena con Robert Duvall che ordina di fare surf durante un azione di guerra e nel pieno di un bombardamento..



FORGOTTEN REBELS: "Surfin on heroin"
La vita sulla spiaggia non è sempre sole e divertimento: "Sto nuotando in un mare di vomito." Significativa, dura, ma melodia orecchiabile.



THE LIVELY ONES: "Surf Riders"
Questa surf band ha suonato in California e Arizona. 'Surf Rider' stato un successo nel 1963, ripresa anch'essa da Tarantino per il film 'Pulp Fiction'. La canzone fu scritta da Nokie Edwards dei The Ventures.



SURF PUNKS "My Beach"
Surf Punks, band formata nel 1976 a Malibu, dove venivano trasmessi a rotazione sulle principali stazioni radio della zona. Gli spettacoli dal vivo dei Surf Punks, nel periodo di massimo splendore dell'esplosione punk a Los Angeles, erano selvaggi e aggressivi, i testi erano tutti sui surfisti che vivevano sulla spiaggia di Malibu e sui pendolari, che dalla San Fernando Valley arrivavano alle esclusive spiagge pubbliche e private di Malibu Beach. Mai veramente "punk" nel senso tradizionale del termine, i Surf Punks erano sorta di "Beach Boys" del mondo punk, e My Beach è un singolo intelligente sulle "guerre di territorio" tra le onde delle spiagge della California del sud.



Surf Punks rar


JAN E DEAN: "Surf City"
E' stato uno dei loro più grandi successi, questa canzone del 1963, che venne regalata loro da Brian Wilson dei Beach Boys . In una sessione di registrazione, Wilson cantò la linea di apertura, e in seguito il duo aggiunse il resto del testo. Surf City allude a Huntington Beach in California, dove - secondo la canzone - ci sono 'due ragazze per ogni ragazzo' ..



THE CRAMPS: “Naked Girl Falling Down The Stairs”
Stile Ventures, grande acid surf per il grande Lux e la sua Poison Ivy..