15/12/14

CatLovers Rock e Nora in CATcerto

Torniamo a parlare di animali. Di felini. Di..gatti, in particolare. Lo sò, a noi tutti piace credere che ai nostri amici pelosi piace giocare mentre ascoltiamo i Ramones a palla, che amano rilassarsi con il Verde Milonga di Paolo Conte, che sono appassionati cronici del genio di Frank Zappa. Invece è ora di chiarire, una volta e per sempre: i nostri mici con il rock proprio non vanno d'amore: una ricerca svolta da C. Snowdon e altri scenziati ha appurato che gran parte della musica prodotta dall'uomo suona male alle orecchie feline. Il loro battito cardiaco e la loro estensione vocale non permette loro di apprezzarla, classica o metal che sia, mentre lo stesso ricercatore con la sua equipe ha realizzato una musica fatta apposta per loro, grazie anche al violoncellista D. Teie, con toni e frequenze che i mici hanno mostrato chiaramente di apprezzare. Se i gatti non amano particolarmente il rock'n'Roll, molti musicisti invece sono pazzi per questi straordinari animali. Non potevamo partire che con il "nostro" Frank Zappa : on line si possono trovare decine e decine di immagini e foto di Zappa con i suoi amati felini. Ci sono poi i Beatles e Kurt Cobain, Bowie, autore anche di Cat People, Patti Smith, Joey Ramones, Morrissey. Tante anche le copertine di dischi abbellite con foto in pose svariate di gatti: Tapestry di Carole King include Telemachus, buffo e bellissimo soriano della cantante. Adorabile il gattino dei Best Coast hanno voluto sul loro Crazy for You del 2010. Gatti su Cheishire Cat dei Blink 182, Pussycat Meow dei Dee-Lite, The Bitch don't work degli Elastica, Poor Aim:Love songs, The Blow..Comforts of Madness dei Pale Saints, il gatto austronauta di Surfing the Void dei britannici Klaxons e tanti altri ancora.

Nell'album Innuendo, Freddy Mercury dedicò Delilah alla sua gatta preferita: era un amante dei felini e a casa si dice ne avesse numerosi, e Mr. Bad Guy, suo primo album solista del 1985 fu realizzato con dedica a tutti i cat lovers come lui: <<"Al mio gatto gerry, a Tom, Oscar e Tiffany, e tutti gli amanti dei gatti in tutto l'universo - affanculo tutti gli altri..">> . Anche Brian May, sempre dei Queen scrisse All Dead, All Dead, canzone dedicata alla gatta della sua infanzia, mai dimenticata: <<"Abbiamo fatto così tanti giochi/per tutte le estati fugaci/per ogni giorno prezioso..">>

Nonostante il titolo, All cats are grey dei Cure non parla dei gatti, ma di incubi ricorrenti di Robert Smith, legati a celle e prigionie; mentre l'allegro e spensierato Love Cats entrò in classifica come singolo nel 1983 ma ripudiata da Smith, che confessò di averla composta in stato di ubriachezza , come pure il video fu girato mentre lui era completamente sbronzo. Il testo della canzone venne preso da un testo dello scrittore australiano Patrick White, in cui si narra di una gatta rimasta incinta di un gatto di..passaggio. <<"I gatti fanno molto poco, a parte fare rumori buffi, scopare, mangiare, dormire. Mi piacerebbe molto essere un gatto..">> (R. Smith)

Lucifer Sam é l'enigmatico gatto siamese protagonista del brano omonimo su The Piper Gates of Dawn dei Pink Floyd (e presentato nella nostra classifica dei video sempre dedicata ai gatti ndr.), Phenomenal Cat è il micione grasso e grosso dei Kinks del 1968, Tommy the Cat dei Primus, Mean Eyed Cat di J. Cash del 1960.
Grazie agli scatti postati dai loro padroni su Internet sono diventati famosi Flo, dei Bon Iver, Socks dei già citati Best Coast nella persona di Bethany Cosentino, Kitty Purry di Katy Perry..

Si dice che gli amanti dei gatti siano persone di ampie vedute, che apprezzano l'arte, fantasiose, emotive, a volte nevrotiche, avventurose, insolite, curiose, anticonvenzionali, al contrario delle persone che prediligono i cani, più tradizionali e convenzionali. Sarà per questo che tra i musicisti rock ci sono cosi tanti cat lover!
I Beatles, ad esempio. Ci sono parecchie foto di Paul McCartney e di George Hanison in atteggiamenti teneri con i loro (a)mici, ma era soprattutto John Lennon ad avere una vera e propria ossessione per i gatti. Quando era in tour con i Beatles telefonava a casa per chiedere alla zia Mimi se i gatti stavano bene, e quando viveva con la moglie Cynthia ne aveva almeno una decina.

Kurt Cobain dichiarò in un'intervista che gli piacevano molto i piccoli felini, e numerose foto attestano che ci andava d'amore e d'accordo. Ma girano anche dei pettegolezzi oscuri che riguardano apparenti abusi di Kurt nei confronti di un paio di gatti. Il primo, si dice, ucciso incidentalmente nel 1981, intrappolato nel camino di casa.Un decennio più tardi, il musicista tinse di rosso, bianco e blu il manto del proprio micio e lo guardò mentre faceva sesso con un coniglietto (una versione altemativa sostiene che la tinta era stata fatta con pennarelli lavabili, e che quindi il felino non aveva subito nessun danno. E che il coniglio, che era una coniglia, non aveva fatto sesso con il gatto, ma si era solo strusciato). Non provatelo a casa: anche se negli Stati Uniti ci sono dei pazzi che fanno le meches arcobaleno al proprio gatto o cane (e su Ebay si possono acquistare apposite tinte per il pelo di cani e gatti, dal rosa al blu al dorato), nel nostro paese é considerato maltrattamento...
Nell' ottobre del 2013 sono emerse altre oscure e sconvolgenti accuse nei confronti della famiglia Cobain. Mary Lou Lord (cantautrice indie ed ex fiamma di Kurt) ha accusato (in un post su Facebook) Courtney Love di essere responsabile della morte di due animali domestici. Il battibecco tra le due donne dura da parecchi anni. La stessa Love in passato aveva accusato Mary Lou di aver assassinato un gatto della famiglia Cobain in modo particolannente truce, sgattaiolando (?!) nella loro veranda e uccidendo il povero micio conficcandogli una siringa nell'occhio. Un delitto efferato, degno dei migliori episodi di..Dexter. La Lord invece afferma tutt'altro: sarebbe stata la Love a comportarsi in maniera irresponsabile nei confronti dei propri animali domestici. Qualche anno fa, la stessa figlia di Courtney e Kurt, Frances (anche lei appassionata di gatti), aveva accusato la madre di aver provocato la morte di un suo gatto (strangolato in un armadio incasinato) e di un suo cane (morto per overdose dopo aver ingoiato per sbaglio delle pillole di Courtney). A proposito, in inglese un litigio tra due donne si dice, combianzione, <<Catfight>>.
E dopo i gatti-modelli, i gatti-muse e i gatti-amici- delle-rockstar, chiudiamo con una gatta musicista lei stessa: Nora, la gatta grigia del New Jersey diventata la felina più celebre di Youtube grazie alle sue esibizioni al pianofone, descritte da un critico come <<qualcosa a metà tra Philip Glass e il free jazz»...

(La storia dei gatti della famiglia Cobain è stata scritta da J. Dainese in un articolo per Alias..)