16/12/14

I Golden Years di D. Bowie

Il 21 marzo del 1976, David Bowie era in America con il suo Thin White Duke") Tour e "Golden Years" era in cima alle classifiche dei singoli più venduti negli USA. Ma quando il tour arriva a Rochester, NY, per un concerto presso il War Memorial Arena i suoi “golden years” rischiarono di deragliare quando il cantante e Iggy Pop vengono arrestati con l'accusa di possesso di marijuana, mezzo chilo, una quantità impressionante per le dure leggi sugli stupefacenti americane, secondo cui, potevano essere condannati a quindici anni di prigione, ma che alla fine portarono a niente altro che un piccolo inconveniente per Bowie, e a uno dei migliori scatti di foto segnaletiche delle celebrità di tutti i tempi.



John Stewart segnalazione in Rochester Democrat and Chronicle del 26 marzo 1976:

<<I quattro sono stati arrestati alle 2:25 in una delle suite di tre stanze nel hotel al 70 di State St. da quattro detective della Vice Squad e un investigatore della polizia di Stato.
Sono stati detenuti nel carcere della contea di Monroe per alcune ore. Bowie ha dato la polizia il suo vero cognome, Jones, e indicato il suo indirizzo, 89 Oakley St., Londra, Inghilterra.
Dopo essere arrivato in aula silenziosamente a piedi attraverso una selva di ventilatori, agenti di polizia e giornalisti, la rock star David Bowie si è dichiarato innocente dall’accusa di possesso di droga davanti alla Rochester City Court. Bowie, 28, è entrato nell'edificio di Pubblica Sicurezza attraverso la Plymouth Avenue alle 09:25, appena cinque minuti prima che la corte lo convocasse insieme a circa sette persone del suo entourage, tra cui i suoi avvocati e le altre tre persone accusate con lui.
Introdotto da un corridoio laterale dalla polizia è stato chiamato in giudizio dopo 10 minuti, tra una folla di circa 200 poliziotti, fans e giornalisti. Bowie e il suo gruppo hanno ignorato i reporter che urlavano domande e i fan, ad eccezione di un adolescente a cui ha firmato il suo autografo.

Bowie era rimasto in silenzio per tutta la mattina, ma ha concesso un'intervista di cinque minuti ai giornalisti nell'ufficio degli avvocati, che però, non hanno permesso domande riguardanti l'arresto, motivando che è la prima volta che il loro assistito si trova davanti ad una accusa penale. Tranquillo e riservato, Bowie ha risposto alla maggior parte delle domande con risposte brevi, e stringendo loro la mano quando sia quando è uscito.
Il gruppo di fan più scatenati era composto da circa una mezza dozzina di sospette prostitute in attesa delle contestazioni a loro rivolte, nella parte posteriore del corridoio fuori dall'aula.
Alle accuse di quinto grado del Tribunale della città presieduto dal giudice Alphonse Cassetti per possesso criminale di sostanza stupefacente, si è dichiarato.. "non colpevole, signore." La corte ha usato il suo vero nome - David Jones.
Bowie è rimasto pudicamente davanti al banco con i suoi avvocati. Indossava pantaloni grigi e una camicia marrone chiaro. In mano un cappello di corrispondenza. I suoi due compagni sono stati chiamati in giudizio con la stessa accusa. Bowie era rappresentato dall'avvocato di Rochester Anthony F. Leonardo, che ha rappresentato anche i suoi compagni, James J. Osterberg, 28 di Ypsilanti, Michigan., e Dwain A. Vaughs, 22, di Brooklyn. Osterberg, descritto come un amico, e Vaughs come guardia del corpo personale, si sono dichiarati innocenti per possesso di droga.>>
Tutti e quattro sono stati liberati, Bowie ha pagato la cauzione, fissata in 2000 dollari, e a sue spese sono state pagate le cauzioni degli altri accusati per la stessa somma ciascuno.

Gli avvocati, facendo presente alla corte che nessuno dei quattro è stato agli arresti prima d'ora, hanno chiesto di poter far uscire Bowie presto per raggiungere Springfield, Massachusetts, per un concerto, in macchina, perchè la rock star ha una paura di volare.

L'avvocato Thomas G. Presutti ha sostenuto che ci sono pesanti sanzioni quando impegni concertistici non vengono mantenuti, chiedendo così indulgenza della corte" per l'assenza di Bowie, che ha anche un concerto in programma a New Haven, nel Connecticut. <<"Stiamo parlando di milioni di dollari di perdita in caso non possa rispettare gli impegni..per le esibizioni dal vivo.
Dopo il concerto al Nassau Coliseum di Long Island, Bowie apparirà al Madison Square Garden, per il suo ultimo concerto del tour in America. Ha parlato anche con i funzionari dell'immigrazione prima delle udienze: i funzionari volevano sapere il suo itinerario all'estero, per i prossimi mesi. Ma pare non ci siano problemi con la sua entrata o uscita negli Stati Uniti..>>
bowiegoldenyears.com