03/01/15

Crimine, male, peccato: Noir Endless Night List

Nel 1946, fu il critico francese Nino Frank che, per esprimere la sua fascinazione per gli oscuri melodrammi hollywoodiani, usò la parola noir.. Ho sempre pensato dei film noir, come a dei figli dell’ espressionismo tedesco, della pulp fiction, e dei romanzi polizieschi di Raymond Chandler. I suoi personaggi, pericolose donne perdute e seduttrici, cinici e cattivi detective, sadici, deviati e amorali di tutti i tipi, esagerati fuorilegge, tutti specchi dei virtuosi dell'epoca. La maggior parte dei noirs sembrano espressamente creati per sfidare il forte suggerimento del codice Hays: "la simpatia del pubblico non dovrà mai essere indirizzata verso il crimine, i comportamenti devianti, il male o il peccato.."

https://archive.org/details/ScarletStreet 

Alain Silver, direttore del Film Noir Reader, fa risalire "il periodo classico del cinema noir" a un arco di tempo di quindici anni, da You Only Live Once (1937) fino al 1952. Ma il primo film è forse da attribuire a Fritz Lang nel 1931, il meraviglioso  M - Il mostro di Düsseldorf, con un giovanissimo Peter Lorre.
Roger Ebert sinteticamente ha definito il genere in un breve elenco di dieci caratteristiche essenziali. Nonostante il nome francese e alcuni aspetti stilisticamente tedeschi, Ebert ha definito "il noir il genere cinematografico americano per eccellenza, perché nessuna società poteva creare un mondo così legato al destino: la sorte, la paura e il tradimento." Qualunque siano i confini del genere, penso che sia giusto dire la storia dei film noir è in buone mani. Il Noir Film Foundation si è dedicato al salvataggio e al ripristino dell’ America Film Noir Heritage"; Film Noir  mira ad essere una risorsa fondamentale per esperti, storici del cinema, critici, studenti, appassionati.
E forse meglio di tutti,  Eddie Muller, auto-descrittosi come "wordslinger, e archeologo del noir". Un personaggio molto noir-ish egli stesso, Muller, esperto giornalista di San Francisco, “barfly”, appassionato di boxe, e grande storico del cinema, definisce il cinema noir come "l'altra faccia del successo della storia americana."

Come già detto, il cinema noir racconta storie di persone che si rendono conto che dopo tutto, non riusciranno mai ad avere ciò che bramano. Così attraversano la linea, commettono crimini e ne pagano le conseguenze; sono storie di persone apparentemente innocenti, torturate da paranoia e prese a calci dal fato. In tutti i casi, raffigurano un mondo spietato e implacabile.
Sul suo sito, Muller ha compilato un elenco di "25 film noir che reggono e sopravvivono alla prova del tempo." Le sue scelte spaziano dai classici riconosciuti come La fiamma del peccato e Sunset Boulevard a film meno noti come Raw Deal. Qui di seguito, l’elenco dei suoi preferiti, la "Endless Night List".

https://archive.org/

 


25. Schiavo della furia ,  1948 di Anthony Mann, con Dennis O'Keefe, Claire Trevor e Marsha Hunt. (Raw Deal Eagle-Lion, 1948) – Available On YouTube

24. La città che non dorme , di John H. Auer, con Gig Young, Mala Powers  
(City that Never Sleeps - Republic, 1952)

23. L'infernale Quinlan , di e interpretato da Orson Welles, Charlton Heston
(Touch of Evil - Universal, 1958)

22. La strada scarlatta,  di Fritz Lang, con Edward G. Robinson, Joan Bennett
(Scarlet Street - Universal, 1945) -  on Open Culture

21.  Autostrada per l'inferno, di  Edgar G. Ulmer, con Ann Savage e Tom Neal
Detour (PRC, 1945) –  on Open Culture

20. Gli uomini perdonano, di  Felix E. Feist, con Ruth Roman e Steve Cochran
(Tomorrow Is Another Day - Warner Bros., 1951)

19. Sciacalli nell'ombra, di Joseph Losey, con Evelyn Keyes, Van Heflin
(The Prowler - United Artists, 1950)

18. La sanguinaria, di Joseph H. Lewis, con John Dall e Peggy Cummins
(Gun Crazy - United Artists, 1950)

17. Atto di violenza, di Fred Zinnemann, con Van Heflin, Robert Ryan, Janet Leigh
(Act of Violence - MGM, 1949)

16. Strategia di una rapina, di Wise, Robert, con Harry Belafonte, Robert Ryan, Ed Begley  (Odds Against Tomorrow - United Artists, 1959)

15.  Rapina a mano armatadi Stanley Kubrick, con Sterling Hayden, Coleen Gray, Vince Edwards
(The Killing - United Artists, 1956)

14. La donna del bandito,( o anche Disperazione) di Nicholas Ray, con Farley Granger,
Cathy O'Donnell(They Live By Night - RKO, 1949)

13. I corsari della strada, di Jules Dassin, con  Richard Conte,Valentina Cortese, Lee J. Cobb  (Thieves’ Highway -20th Century-Fox, 1949)

12. Piombo rovente, di  Alexander MacKendrick, con Tony Curtis, Burt Lancaster
(Sweet Smell of Success - United Artists, 1958)

11. I Gangster, di Robert Siodmak, con Burt Lancaster e Ava Gardner
(The Killers - Universal, 1946)

10. La luna sorge, di Frank Borzage, con Dane Clark, Gail Russell
 (Moonrise - Republic, 1948) –  on YouTube

9. Le catene della colpa, di  Jacques Tourneur, con Robert Mitchum, Jane Greer,Kirk Douglas  (Out of the Past - RKO, 1947)

8.  I trafficanti della notte, di Jules Dassin, con Richard Widmark, Gene Tierney
(Night and the City - 20th Century-Fox, 1950)

7. La fiera delle illusioni, di Otto Preminger, con  Tyrone Power e Joan Blondell
(Nightmare Alley - 20th Century-Fox, 1947)

6. Il Mistero del Falco, di John Huston, con Humphrey Bogart, Mary Astor, Peter Lorre,
(The Maltese Falcon Warner Bros., 1941)

5. La fiamma del peccatodi Billy Wilder, con Fred MacMurray, Barbara Stanwyck
(Double Indemnity Paramount, 1944)

4. Giungla d'asfalto, di  John Huston, con Sterling Hayden, Sam Jaffe
(The Asphalt Jungle - MGM, 1950)

3.Viale del Tramonto, di Billy Wilder, con William Holden, Gloria Swanson, Erich von Stroheim  (Sunset Boulevard (Paramount, 1950)

2. Doppio gioco, di Robert Siodmak, con Burt Lancaster, Yvonne De Carlo
(Criss Cross - Universal, 1949)

1.  Il diritto di uccidere, di   Nicholas Ray, Humphrey Bogart, Gloria Grahame
(In a Lonely Place - Columbia, 1950)