16/10/14

Iggy Pop, Lectio Magistralis


Alan Freed ha fatto per il rock 'n' roll negli anni '50, quello che John Peel ha fatto per il punk e la new wave negli anni '70 e '80: fu lui a mettere in onda nel suo programma radiofonico alla BBC artisti innovativi come Joy Division, i Ramones e tanti altri, curando performance essenziali in studio nelle sue Peel Sessions. Ma molto tempo prima, esattamente nel 1969, Peel fu uno dei primi a trasmettere l'album di debutto degli Stooges, la band di Detroit al cui frontman, Iggy Pop, sarebbe stato in seguito concesso il titolo di "padrino del punk."
Come J. Peel, Iggy ha un suo show radiofonico proprio alla BBC, un ruolo che gli garantisce una certa autorità critica, e allora, chi poteva tenere una conferenza al proprio al John Peel BBC Music Radio Festival 2014?

Ecco quindi a voi, e a noi, l'iguana, il Prof Iggy Pop nell'annuale Lectio Magistralis di un'ora che si è tenuta il 13 ottobre al teatro Lowry a Salford, Manchester. Il tema scelto, "La musica libera in una società capitalista" - è affascinante, soprattutto per un icona della musica che si è mosso dentro e fuori i regni fai da te e commerciali della musica per gran parte della sua carriera. Durante la conferenza, Pop ammette che ha dovuto iniziare a "diversificare il mio reddito," riconoscendo alla fine solo po 'di vergogna' per aver rilasciato i diritti di "Lust For Life" per uno spot della compagnia assicurativa britannica Swiftcover. "Se voglio fare i soldi, beh, che ne dite di vendere l'assicurazione auto?" ha esordito. "Almeno io sono onesto. Si tratta di una pubblicità, e questo è tutto ciò che è. Se dovessi dipendere da quello che ho effettivamente ottenuto dalla vendita dei diritti, sarei uno di quelli che staziona nei bar... "

Iggy è critico nei confronti dell'operazione di distribuzione degli U2 ( che chiama letteralmente "bravi ragazzi"), e l'alleanza con la Apple, considerando invadente e impopolare l'uscita di massa gratis del disco, ma loda la decisione di Thom Yorke di fat uscire il suo ultimo album solista su BitTorrent (servizio di condivisione di file peer-to-peer) a 6 $. In generale, Pop rimane scettico verso la continua evoluzione della cultura di musica digitale, afferma che BitTorrent "è l'amico dei pirati", ma tuttavia riconosce che "tutti i pirati vogliono essere legittimati, proprio come io volevo essere rispettabile." "Dopo un po 'le persone si sentono come dei delinquenti, è difficile fare affari. Quindi è bene in questo caso che Thom Yorke incoraggi al cambiamento: la musica è offerta ad un prezzo basso, direttamente alle persone interessate. "

Questa osservazione può sembrare una sorpresa, detta dal ragazzo che voleva essere il vostro cane, e anche se definisce il capitalismo come dominante e distruttivo, Iggy non è anti-imprenditoriale: denuncia il furto digitale, definendolo "un male per tutti", ma di certo non vuole vedere gli utenti che si dedicano alfile-sharing in galera, che è "un pò come quando, un paio di centinaia di anni fa, si spedivano in Australia gente condannata per aver rubato un coniglio a sua signoria. Ecco come deve sembrare a chi vuole solo guardare un film di merda dopo aver lavorato a morte tutto il giorno." Esilerante!

Il problema più grande è che le etichette più importanti, ma anche, e forse di più, Apple e Google controllano YouTube, l'unico posto dove nuovi talenti possono avere un minimo di visibilità , al di fuori del Mickey mouse Club " e stanno "cercando di mettere la stretta" sulla musica indipendente, sulle cosidette indies.
Iggy si sofferma su svariati aspetti.

"Ho lavorato metà della mia vita sempre liberamente. Fino a quando i maestri dell'industria discografica iniziarono a lamentarsi che non portavo loro abbastanza soldi. A dire la verità, quando si tratta di arte, il denaro è un dettaglio irrilevante. Un buon LP è una cosa viva, non è un prodotto. Ha una forza vitale, una personalità. "

"La cosa più punk che abbia mai visto in vita mia è stata una vecchia scatola di cartone nel negozio di Malcolm McLaren, al Worlds End in Kings Road, piena di vecchie winklepickers sporche (tipiche scarpe inglesi basse a punta..), senza lacci, ad un prezzo veramente pazzo..."

"Johnny Ramone mi chiese un giorno:<< Iggy, non odi gli Offspring e il modo in cui sono diventati così popolari con quella merda che suonano? Questo sarebbe dovuto toccare a noi, perchè hanno rubato tutto a noi! >>. Gli ho detto," Guarda, alcuni sono nati per diventare il capitano della squadra di calcio e altri invece solo per essere come James Dean in Gioventù bruciata, ed è così che va il mondo. Non tutti sono destinati al successo, e questo è bene. "

Tornando sul download, Iggy è sicuro che .."Le persone che non vogliono il download gratuito del disco degli U2 stanno cercando di dirci di non forzarci. Parte del processo quando si acquista qualcosa da un artista, è una specie di unzione, stanno dando un pò del loro amore. Oltre al denaro stanno donando un pò di se stessi. E in questo caso forse alcune persone hanno avuto la sensazione di essere stati derubati di questa possibilità, e hanno punito la scelta ".

"E 'bene ricordare che questo che facciamo è un lavoro da sogno, chi suona, chi lavora in televisione, o chi scrive.. Un ogno. Bisogna essere generosi, non essere avari. Non posso fare a meno di notare che è il denaro il punto di partenza per chi si dedica all'arte, ma non è certo il suo punto di arrivo. Si uccide tutto ciò che non riesce a riflettere la propria immagine, così la vostra casa si trasforma in denaro, i tuoi amici si trasformano in denaro, e la musica si trasforma in denaro. Non il divertimento, nessun rischio, niente di niente. Che cosa devi fare , la vita è un caos, quindi direi di diversificare le vostre abilità e i vostri interessi. Stare lontani dalla droga e dai giudici dei talent show. Organizzarsi, in grande o in piccolo che sia, questo aiuta molto ".

"Vorrei che voi facciate meglio di me. Tenete i vostri sogni fuori dal business puzzolente, o impazzirete, e il denaro certo non vi aiuterà. Fate attenzione a mantenere sempre un'uscita di emergenza spirituale. Non bisogna vivere per questo gioco, perché non vale la pena morire per esso. E' il finale quello che conta, e la cosa migliore della vita è davvero essere liberi ".

In definitiva la lectura del grande Iggy Pop è stata molto sobria e fa riflettere il punto di vista sul mondo della musica di un vecchio professionista che ha chiaramente pagato dazio e attenzione alle tendenze. E anche se i suoi occhiali e la posizione dietro un podio poteva farlo sembrare in parte, un pò snob, non è stato per niente professorale, fornendo a volte brutte notizie con diverse dosi di ottimismo e buon umore, e esibendo una volontà imperturbabile di mescolare tecnologia, creatività, e business in modo inaspettatamente sapiente e..magistralis.

<< Quando ho iniziato con gli Stooges ci siamo organizzati come un gruppo di comunisti utopici. Tutto il denaro era messo in comune e abbiamo vissuto insieme condividendo il perseguimento di un ideale radicale. Abbiamo condiviso tutte le canzoni insieme, e diviso le royalty egualmente tra noi - non importa chi aveva scritto - perché l'avevamo visto sul retro di un album Doors e ho pensato che era cool. Già. Ho pensato che scrivere canzoni era qualcosa che riguardava la gloria, e non sapevo che sarei stato pagato per questo. "
La cosa migliore che io abbia mai fatto è stato quello di fare un impegno di vita quello di scrivere musica, non importa per cosa, ma è quello che avevo deciso di fare già all'età di 18 anni".
L'iguana colpisce. Sempre..