13/05/15

Vaccinati, spiati, controllati..

John Lennon, Jimi Hendrix, Elvis e altri musicisti segretamente sotto indagine da parte dell'FBI.
Fin dalla sua nascita, nel 1908, l'FBI ha sempre avuto un attenzione particolare e diffidato del mondo del pop e del rock. Molti musicisti erano considerati "poco di buono, bohemien, libertini, dediti alla droga, e comunisti di lungo pelo " e per questo oggetti di esame da parte delle autorità americane nel corso degli anni, sotto la voce.. sovversivi. Alcuni dei nomi non ci sorprendono - non è un segreto che, recentemente, NWA e Tupac erano seguiti costantemente dai federali. Ma scopriamo anche nomi come Elvis, The Monkees, Frank Sinatra, Trent Reznor e altri, oggetto di indagini e sotto osservazione. Di seguito presentiamo una piccola lista di musicisti tenuti sott'occhio dalla legge ...

John Lennon Nemico pubblico n.1 dei repubblicani, John Lennon è stato la voce dell'opposizione alla guerra del Vietnam, contro l'intervento militare britannico in Irlanda del Nord, rilasciando numerose interviste e dichiarazioni, schierandosi apertamente con i pacifisti e contro la guerra alla fine degli anni 60 e i primi anni 70 , guadagnandosi un posto privilegiato nelle liste nere dell'FBI. Tutto ben documentato nel film U.S.A. vs John Lennon.


Jimi Hendrix
34 pagine per cercare di domarlo, l'FBI iniziò a spiare Jimi Hendrix dopo un fermo per droga a Toronto nel 1969. Il dossier dei federali sosteneva che il chitarrista aveva nascosto dentro le sue bandane triangoli di LSD, da consumare gradualmente nel corso dei suoi concerti fiume, lanciando Hendrix nello spazio psichedelico.

NWA
Com'era prevedibile, gli NWA, gruppo rap iconico anti-autorità con l'inno 'Fuck Tha Police' scompigliò alcune piume negli uffici del FBI. Preoccupandosi sempre delle menti impressionabili dei giovani americani, l'FBI con un comunicato accusò i rapper di "violenza e mancanza di rispetto" verso le forze dell'ordine. Milt Ahlerich, uno dei direttori dell’FBI, mandò una lettera alla Ruthless Records e alla affiliata Priority, avvertendo i rapper che il rispetto della legge "escludeva ogni azione volta ad offendere o imbrogliare la polizia". Tuttavia, la lettera dell'FBI servì solo ad attirare di più l'attenzione del pubblico sui lavori del gruppo. Il loro esordio fu uno dei primi dischi ad adottare l'uso degli adesivi Parental Advisory (avviso dei genitori).



Ol Dirty Bastard
Otto anni dopo la morte di Ol Dirty Bastard, l'FBI ha rivelato le sue informazioni sul passato, piuttosto movimentato, del rapper. Al momento della sua morte, ODB era indagato in relazione a tre omicidi e una sparatoria con la polizia. Il file conteneva anche le accuse di crimini commessi dal WTC, (Wu Tan Clan..) tra cui "spaccio di droga, possesso di armi illegali, e furto d'auto".

The Monkees
Quattro giovani con un taglio di capelli a caschetto (a ciotola, nei documenti..) e vestiti con abiti acquistati per corrispondenza, non facevano certo urlare di essere una "minaccia alla sicurezza nazionale". Tuttavia, nell'aprile 2011 l'FBI ha pubblicato un file sui Monkees in cui un agente, indagando su un loro concerto nel 1967 aveva riferito di "quattro giovani che si vestono come beatnik, utilizzando un dispositivo che visualizza immagini 'subliminali', 'di sinistra' e 'immagini anti- USA sulla guerra in Vietnam.

Elvis Presley
Edgar Hoover e i suoi uomini erano particolarmente interessati alla natura pericolosamente eccitante della musica di Elvis Presley. Una lettera stracolma di indignazione tratta dal file sul Re del R'n'R riporta: "Le azioni e movimenti [di Elvis] sono stati tali da svegliare le passioni sessuali della gioventù adolescente. Un testimone oculare ha descritto le sue azioni come 'autogratificazione sessuale sul palco ". Elvis: era così sexy da essere praticamente un criminale.

Woody Guthrie
I federali aprirono un file sul sedicente artista folkie antifascista Woody Guthrie nel 1941, dopo che questo aveva iniziato a scrivere una rubrica settimanale, 'Woody Sez', sul quotidiano comunista People’s World. Il file FBI aveva poi rivelato di essere stato preparato con soffiate da parte di informatori che avevano servito con Guthrie durante la guerra nella Marina. This machine kill the fascists..


Frank Sinatra
Frank 'The Voice' Sinatra è stata molto di più che Frank l'estorsore per il 'Racket'. Nella sconcertante relazione di 1.300 pagine ci sono tutti i dettagli sui collegamenti con la mafia, il suo arresto per adulterio e come riuscì ad evitare di andare sotto le armi e partecipare alla seconda guerra mondiale, a causa di una presunta instabilità mentale e un timpano perforato.

Jim Morrisson Si sa ormai praticamente tutto. Nel 1969, l'FBI aveva accusato il Re Lucertola Jim Morrisson di comportamenti lascivi e indecente, atti osceni, bestemmie e ubriachezza molesta. E' fu un Sabato notte di inferno. Tutto in seguito all'incidente in un concerto a Miami, dove Jim era stato accusato di aver gridato' Vuoi vedere il mio cazzo? ', prima di introdurre regolarmente' Little Jim 'al pubblico.
Liberace
Liberace (Władziu Valentino Liberace) attore, pianista, personaggio televisivo di origine italiana (di Formia) ,fu posto sotto la vigilanza da parte delle forze di polizia statunitensi per i suoi atteggiamenti stravaganti, gli abiti vistosi, le auto dorate, allora considerati come modi sovversivi. Il rapporto di 400 pagine sul pianista ingioiellato conteneva per lo più i rapporti dell'FBI che indagavano sul furto di gioielli attribuito a Lib, per un valore di circa $ 24.065. Lib aveva arredato la sua villa sul modello della cappella Sistina.

Yusuf Islam (Cat Stevens)
Nel 2004, Yusuf Islam - formalmente conosciuto come Cat Stevens -fu arrestato dai funzionari dell'FBI mentre tentava di volare da Londra a Washington, prima di essere definitivamente inserito nella lista degli indesiderati e quindi non poter entrare negli Stati Uniti dopo gli eventi dell'11 settembre 2001. Il cantautore si trovava su un volo Londra-Washington, quando all'improvviso l'aeroplano viene dirottato in un altro aeroporto e Islam viene trattenuto e fatto tornare in patria. Il caso fa mobilitare anche l'allora Ministro degli Esteri britannico Jack Straw in difesa del cantante. Le autorità americane si giustificaronopare sostenendo che fu un caso di scambio di identità..


Tupac
Secondo i rapporti dell'FBI, Tupac riceveva minacce di morte da mesi, da parte della Lega per la difesa ebraica, prima di essere ucciso nel 1996, a soli venticinque anni. I file suggeriscono che l'organizzazione nazionale pro-israeliana estorceva denaro da varie star della musica rap tramite minacce e intimidazioni. Mentre altri sostengono che questa pista è solo un diversivo: Russell Poole, ex detective del dipartimento di polizia di Los Angeles, venne incaricato di investigare sugli omicidi di Tupac e Biggie ( Notorious B.I.G) e dopo mesi di indagini e dopo una quantità notevole di prove raccolte, Poole attaccò alcuni agenti del dipartimento di polizia di Los Angeles di essere coinvolti insieme alla Death Row Records nell'omicidio dei due rapper ma dopo le prove mostrate gli venne ordinato di non proseguire le sue indagini.

Phil Ochs
Negli anni che precedettero il suo tragico suicidio nel 1976, Phil Ochs era ormai alcolizzato e caotico, beveva pesantemente ed era convinto di essere seguito dall'FBI; convinzioni considerate come deliri paranoici dai suoi migliori amici. Ma a quanto pare, aveva ragione: l'FBI aveva quasi 500 documenti sul cantante, indagando sui suoi rapporti con esponenti della controcultura, organizzatori di proteste, musicisti ed altri cosiddetti "sovversivi". Il lavoro dell'FBI non era peraltro ben fatto: addirittura, spesso, l'ortografia del cognome era sbagliata (Oakes) e la raccolta dei dati era stata continuata dopo la morte di Ochs, ignorando del tutto che era deceduto.

Jefferson Airplane
La band psychedelica dei Jefferson Airplane erano in prima linea nel movimento hippie che travolse gli Stati Uniti nei primi anni '60. La loro base era San Francisco, che fu essenzialmente il Ground Zero del movimento peace and love. Motivo questo che da solo sarebbe stato sufficiente per metterli nei radar della Fed, anche se il loro aperto sostegno al movimento anti-Nixon 'Youth International Party' di certo non aiutò le cose.

Grace Slick La cantante dei Jefferson Airplane, Grace Slick aveva un suo file speciale separato nelle liste, dopo il presunto complotto per far ingerire al presidente Nixon 600 microgrammi di LSD durante un party alla Casa Bianca. Considerato che Nixon era notoriamente paranoico era già in un .."viaggio" totale, ed è certo che nessuno avrebbe effettivamente notato la differenza.

Grateful Dead
La maggior parte delle pagine dei rapporti sui Grateful Dead sono sospettosamente oscurate con un pennarello. I file mostrano, tuttavia, come l'FBI fosse incapace quando si trattava di occuparsi delle tendenze dei musicisti pop. Quando citano i Grateful Dead per la prima volta, affermano: "Sembrerebbe che questo sia un tipico gruppo rock ..". L'FBI aveva sospettato che il gruppo di Jerry Garciafosse legato al circuito della droga: "LSD proviene da San Francisco, California, attraverso un gruppo rock di fama noto come Grateful Dead. "Nonostante i suoi sospetti, l'FBI ha deciso di non indagare ulteriormente.

John Denver
La prova che negli anni 70, anche una sola boccata di uno spinello poteva farvi finire in una lista di merda della polizia americana, èconfermata dal fatto che dal 1977 al il 1990 l'FBI ha aperto un file di 33 pagine su John Denver, in pratica l'uomo più bello dopo Gesù Cristo! . Scioccante è anche il fatto che il cantante riceveva costantemente innumerevoli minacce di morte.

Nine Inch Nails
Nine Inch Nails girarono un loro video ne 1989, 'Down In It' - in cui si vede Trent Reznor che muore cadendo giù da un palazzo. Un palloncino con una fotocamera progettata per riprese aeree atterrò in un campo di mais non lontano dal luogo in cui fu girato il video. L'FBI, che aveva ricevuto il video dal contadino proprietario del campo, pensò che fosse un vero suicidio e uno snuff/movie, e per questoaprì un indagine su Reznor.