21/07/15

Socialismo, funk e qualche testa spaccata: Delta 5

Oltre ai Gang of Four, il gruppo di Leeds portavoce dei sottoproletari politicizzati dell'Inghilterra industriale, fautori del neomarxismo applicato al Post-punk, un altro gruppo di Leeds, i Delta 5 portò quel mix di musica e politica sulle piste da ballo alla fine degli 70. Socialisti per loro stessa definizione, agitatori e provocatori, nel 1979 Julz Sale cantante / chitarrista, Ros Allen al basso , e Bethan Peters come secondo bassista , Alan Briggs alla chitarra e Kelvin Knight alla batterista si distinsero come la versione più dura e tagliente delle Slits e Gang of Four messi insieme. Sia i Delta 5 e i Gang furono tra i principale fautori del movimento Rock Against Racism . Delta 5, che annoverava tre donne nel gruppo, ebbero anche un ruolo determinante nella lotta contro la Corrie Bill, una legge contro l'aborto.

Alla fine degli anni '70, gruppi skinhead locali arruolati dal British Movement, una propaggine spudoratamente nazista e ancora più razzista del Fronte Nazionale britannico, attaccavano i concerti delle band "comuniste". Rock Against Communism si facevano chiamare, e una notte Ros Allen dei Delta 5, fu riconosciuta in un pub da otto membri del British Moviment, che l'apostrofarono come "strega comunista". I membri del gruppo furono costretti a uscire dal pub, inseguiti per strada e pestati. Bethan Peters, vocalist e bassista dei Delta raccontò a Greil Marcus, nel 1980, che gli skinhead che facevano il saluto nazista ("Sieg Heil") erano una presenza fissa ai loro concerti, e che più volte spaccò la testa a molti di loro nel corso degli incidenti che provocavano.

I Delta 5 ebbero vita breve, il sodalizio non durò a lungo, solo un album e alcuni singoli prima dello scioglimento nel 1982. La loro fama e reputazione è ai più sconosciuta, per diversi decenni sono stati oscurati, ma nel 2006, l'etichetta Kill Rock Stars ha ripubblicato alcuni primi materiali del gruppo, come Singles & Sessions 1979-1981 , che hanno rinnovato nuovo interesse per questa band sicuramente originale e alternativa. Sotto, il video di “Mind Your Own Business", registrata presso la discoteca Hurrah a New York City, nel 1980.