27/07/15

Il mondo? Un posto più triste senza il canto di Elizabeth Fraser

Esce proprio in questo mese di luglio materiale classico dei Cocteau Twins, uno dei tre pilastri principali della musica alternativa britannica, insieme a New Order e gli Smiths, pubblicato dalla mitica 4AD, in formato vinile, dopo la serie di riedizioni dello scorso anno. Il materiale consiste in un paio di EP e una compilation. Originariamente pubblicati a distanza di due settimane nel novembre 1985, i due Ep Tiny Dynamine and Echoes In A Shallow Bay, precursori del loro quarto album, Victorialand, saranno ristampati in un disco "artwork riformattato."

La 4AD pubblicherà anche una nuova versione di The Pink Opaque, una compilation del 1986. La raccolta presenta versioni alternative di alcune canzoni, come 'Millimillenary', in cui appare per la prima volta il poli-strumentista Simon Raymonde.
La musica della band, caratterizzata dagli effetti scintillanti della chitarra di Guthrie, sopra la voce ultraterrena e i testi spesso incomprensibili di Elizabeth Fraser, "la voce di Dio", come Madonna amava definirla, ha costruito vere e proprie "cattedrali soniche" che hanno influenzato quasi tutti i gruppi che si sono cimentati con un sound etereo come quello dei Twins. Dopo le sue collaborazioni soprattutto coi Massive Attack, in Mezzanine e in alcune esibizioni dal vivo della band di Bristol, e il disco solista Moses (2009) Elizabeth Fraser è scomparsa dalle scene musicali, anche se le erano state offerte somme di denaro "oltre i vostri (e i nostri) sogni più selvaggi" per collaborazioni con altri artisti - la proposta più strana era quella con i Linkin Park! - ma tutti i progetti sono stati rifiutati.
Nel 2005 era data per sicura la notizia che sarebbero stati gli headliner del Coachella Festival in California, e che dopo sarebbe seguita una grande tournée. Secondo il bassista Simon Raymonde, venne offerta a tutti i membri della band la somma di £ 1,5 milioni ciascuno per tornare insieme - somma che sarebbe stata sufficiente per garantire la loro sicurezza finanziaria, e sufficiente per garantire il futuro dell'etichetta Bella Union di Raymonde. Ci fu solo un problema. Poche settimane dopo l'annuncio, Elizabeth Fraser annunciò che non avrebbe partecipato.

Lo scioglimento della band fu accellerata dai problemi di dipendenza di Guthrie da alcol e droghe: la rivelazione, da lui stessa fornita sconvolse i fan. Ma era l'infelicità della Fraser, di cui i colleghi non si accorgevano la vera causa. Elizabeth non riusciva più a lavorare con Guthrie - che era stato anche il suo amante fino al 1993, e il padre della sua prima bambina. Ebbe un forte esaurimento nervoso, con conseguenti percorsi di psicoterapia. Ancora oggi è infastidita dalle suggestione di Guthrie, secondo cui aveva bisogno di farmaci per comporre la musica. Ed è ancora furiosa con se stessa per essere rimasta nella band ancora due anni (e un altro album, Milk and Kiss del 1996), dopo che la relazione con Guthrie si era conclusa. Dopo la separazione, ma sempre ancora nei Cocteau Twins, Fraser ebbe un intenso rapporto con Jeff Buckley. Ancora una volta, ne venne fuori un duetto sublime, All Flowers in Time Bend Towards the Sun, che può essere reperito in rete, con grande irritazione di Elizabeth.
<<Perché la gente deve sentire tutto?>> si lamenta. Anche se è meraviglioso lo considera.. <<.. incompiuto, si sente. Non voglio che venga ascoltato.>> «Forse un giorno non la penserò più così..>>

<<I Cocteau Twins erano la mia vita. E quando sei in qualcosa che ami profondamente , è necessario rimuoverla completamente."

Il mondo è un posto più triste senza il canto di Elizabeth Fraser...

Garlands
All Discography